mercoledì 14 febbraio 2007

Fumo passivo e rischio cardiovascolare: un particolare modello di studio



Bartecchi C, Alsever RN, Nevin-Woods C, Thomas WM, Estacio RO, Bartelson BB, Krantz MJ.
Reduction in the incidence of acute myocardial infarction associated with a citywide smoking ordinance.
Circulation. 2006 3;114(14):1490-6.


Conosciamo tutti gli effetti nocivi del fumo passivo, in questo studio si è cercato di dare una risposta al rischio di eventi cardiovascolari nei fumatori passivi utilizzando un curioso e particolare modello "naturale".
Viene riportata l'esperienza della città  di Pueblo, zona considerata isolata da un punto di vista geografico, dove una risoluzione locale (Smoke-Free Air Act) ha sancito in tutto l'ambito cittadino il divieto di fumo nei locali pubblici e nei luoghi di lavoro sin dal luglio del 2003. Nei tre anni seguenti il divieto è stata documentata una riduzione del numero di IMA del 27% rispetto agli anni precedenti, mentre nessuna riduzione significativa si registrava fuori dell'ambito cittadino nella contea di EL Paso. Un' innegabile prova di un evidente beneficio in termini di salute pubblica.

Nessun commento: