lunedì 19 febbraio 2007

Un insolito trio



Capita spesso che per motivi puramente legati allo show business si facciano esibire insieme artisti importanti ma poco legati da affinità artistiche o storiche. Spesso il risultato è deludente, a volte curioso. Altre volte intrigante.
In questo caso aver messo insieme, in tre pianoforti, uno dei grandi musicisti del 900 (Duke Ellington), un vecchio leone del pianoforte stride degli anni 20 e 30 (a cui Ellington dedicò "Portrait of a lion") e un, allora giovane, pianista bebop dal solido swing e dal fraseggio accattivante (Billy Taylor) produce un risultato più che gradevole, forse perchè nessuno tenta di sopraffare l'altro e appare chiaro come sia Ellington a condurre il brano (Perdido)
Buon ascolto.
link

Nessun commento: