lunedì 12 marzo 2007

Friedrich Gulda e Herbie Hancock - Night and Day (ovvero essere bilingue parte seconda)



Il video che propongo oggi è la parziale registrazione di un incontro del 1989 tra Gulda e Hancock qui sulle armonie di "Night and day". Torno a ripetere che anche qui , secondo me, la proposta artistica cede il passo all'evento o alla curiosità di vedere insieme due grandi interpreti anche se distanti stilisticamente. Il risultato è a mio modo di vedere modesto, anche perchè ho l'impressione che Hancock sia quasi in soggezione con il vulcanico Gulda e il suo zuccotto. La conclusione è che preferisco Gulda alle prese con Mozart o Beethoven (grandissimo) e Hancock da solo o in duo con un jazzista.
Qualche commento ?

This video clip is the partial recording of a meeting between Gulda and Hancock in 1989 on the harmonies of "Night and day". The result is in my opinion not so huge, also because I have the impression that Hancock is almost in awe with the volcanic Gulda and its hat. The conclusion is that I prefer Gulda playing Mozart or Beethoven and Hancock alone or in duet with a jazz player. Some comment?

這個錄像片段是在和諧上 1989 年的 Gulda 和漢考克之間的一個會議的部分的唱片「日夜」。結果就我看來不是很大的,同時也因為我有漢考克幾乎透過火山的 Gulda 和其帽子在敬畏裡的印象。結論是我較喜歡 Gulda 獨自玩莫扎特或貝多芬和漢考克或在具一個喧鬧的選手的二重奏中。一些評論?

2 commenti:

RoVino ha detto...

Ciao Amedeo,
sono mancato qualche giorno e sto ricuperando i tuoi interessantissimi scritti. Ho inserito anche un commento sul precedente post di Jarrett.
Per quanto riguarda Gulda e Hancock, il discorso è analogo a quello di Corea-Jarrett. Gulda viene già dal classico, che è il mondo dove si è forgiato. Hancock è un jazzista che ha debordato in tanti generi, dalla fusion al commerciale più sfrenato, per finire al classico senza conoscerne a fondo l'essenza.
E' normale che Gulda sembri più a suo agio.

Amedeo ha detto...

Ciao,
sono d'accordo, ma quello che volevo mettere in evidenza non è tanto la maggiore dimestichezza di Gulda con un repertorio quanto il contrario e cioè che suonando uno standard, terreno quindi di Hancock, quest'ultimo mi sembra mostrare un po' di timore reverenziale per il grande interprete classico su un brano in cui quest'ultimo non è che faccia chissa cosa.
Grazie del tuo intervento
A presto
Amedeo