mercoledì 24 dicembre 2008

Auguri da Doctorbebop


Auguri a tutti da Doctorbebop, qualche giorno di pausa per ricominciare ad ascoltare e vedere musica dopo la Befana.

giovedì 18 dicembre 2008

Keith Emerson solo



Abbiamo lasciato Emerson abbastanza intimidito al cospetto di Oscar Peterson, come mi ha fatto notare Carlo Mezzanotte nel post precedente Emerson non si azzarda ad improvvisare, ma qui in solitudine e in gran forma si lascia andare ad un vortice di virtuosismo di tutto rispetto anche se a tratti ,a mio parere, un po' stucchevolo e alla ricerca dell'effetto facile. Comunque ... magari saper suonare così.

lunedì 15 dicembre 2008

Keith Emerson e Oscar Peterson: Honky Tonky Train Blues




Ho scovato questo video che non avevo mai visto e ve lo propongo, notate la differenza trai due nel tocco e nel modo di stare sul tempo.

martedì 9 dicembre 2008

Igiene orale nei bambini



Questa settimana su Pediatrics è stato pubblicato un interessante e attuale documento sulla prevenzione delle malattie dentali e più in generale sull'igiene orale dei bambini.
Qui il link.

sabato 6 dicembre 2008

venerdì 28 novembre 2008

mercoledì 19 novembre 2008

Linee guida per la somministrazione di antidepressivi di seconda generazione

L'American College of Physicians ha pubblicato delle linee guida sull'uso (e quindi per evitare l'abuso..) degli antidepressivi di IIa generazione, quali fluoxetina, sertralina, etc.
Qui il link

ACP Offers Guidelines on Second-Generation Antidepressants

The American College of Physicians has released clinical practice guidelines on using second-generation antidepressants to treat the spectrum of depressive disorders in adults.

The guidelines, which appear in Annals of Internal Medicine, derive from an analysis of nearly 30 years' worth of published research on 12 drugs: bupropion, citalopram, duloxetine, escitalopram, fluoxetine, fluvoxamine, mirtazapine, nefazodone, paroxetine, sertraline, trazodone, and venlafaxine.

The principal recommendations follow:

-- Since all of the drugs are about equally effective, consider adverse-effect profiles, costs, and patient preferences when choosing among them.
-- Assess the patient's status regularly, beginning within 2 weeks after starting therapy.
-- Modify treatment if there's no response within 2 months.
-- Successful treatments of first episodes of major depression should continue for about 6 months; patients with a history of two or more episodes should undergo treatment for much longer periods.

lunedì 17 novembre 2008

Medical blogosphere

Questi i top five medical blogs eletti dal British Medical Journal:
  1. Random acts of reality
  2. Bad science
  3. Medgadget
  4. KevinMD-Medical weblog
  5. NHS blog doctor
Difficile fare classifiche, fatevi un giro e anche un'idea sul migliore; per me forse la lotta alla fine è tra Medgadget e Kevin MD.

sabato 15 novembre 2008

giovedì 13 novembre 2008

lunedì 3 novembre 2008

L'ultimo saluto a Dave McKenna



Ci ha lasciato alcuni giorni fa il grande Dave McKenna, fantastica sintesi di tradizione e modernità, swing e lirismo. Ricordiamolo con questo piano solo.

Anita O'Day



Una delle poche voci nere in una cantante bianca (n.b. giudizio personale!)

venerdì 24 ottobre 2008

Aggiornate le linee guida per il trattamento del diabete di tipo 2


La American Diabetes Association insiema alla European Association for the Study of Diabetes hanno aggiornato le linee guida del 2006 per la gestione dell'iperglicemia nel diabete di tipo 2. Qui il link al documento. Tra le altre cose da notare la scomparsa del Rosiglitazone dalle raccomandazioni dopo le evidenze di un aumento del rischio di eventi cardiovascolari associati alla sua assunzione. Sempre importanti le modificazioni dello stile di vita e la metformina come primo farmaco nel trattamento dopo la diagnosi.

ADA Updates Algorithm for Management of Hyperglycemia in Type 2 Diabetes

The American Diabetes Association and the European Association for the Study of Diabetes have updated their 2006 consensus statement for managing hyperglycemia in type 2 diabetes. The newer version, in Diabetes Care, includes additional information on thiazolidinediones.

Among the updates:

-- Exenatide or the thiazolidinedione pioglitazone may be considered for patients in whom hypoglycemia is particularly undesirable, such as those holding hazardous jobs.
-- Rosiglitazone, which has been linked to increased risk for MI, is no longer recommended.

The groups continue to advise the following:

-- Patients should strive to achieve and maintain hemoglobin A1c levels under 7%.
-- At diagnosis, physicians should begin treatment with lifestyle intervention and metformin.
-- If that regimen does not achieve or sustain the glycemic goals, then additional medications (e.g., sulfonylureas, basal insulin) should be started within 2 to 3 months.
-- If the above therapies do not work, then insulin should be started or, if already begun, intensified.

lunedì 20 ottobre 2008

FDA: un link per la sicurezza nell'uso dei farmaci


La FDA ha inaugurato una nuova pagina nel suo sito contenente tutte le informazioni sulla sicurezza dei farmaci. Pur con qualche problema , in merito al nome commerciale americano, la consultazione della pagina non è difficile e consente la visualizzazione di una notevole quantità di informazioni (notevole ad esempio la newletter sulla sicurezza e gli effetti avversi dei farmaci)
Qui il link.

FDA Consolidates Drug Safety Resources onto Single Web Page

A single page on the FDA's website can now direct healthcare providers and patients to a wide range of safety information on approved prescription drugs.

The page provides links to numerous resources, including:

-- approved drug labeling and package inserts;
-- a list of products with medication guides;
-- warning letters and recalls;
-- the MedWatch adverse event reporting system.

An FDA official notes that consolidating links to "up-to-date resources" makes it "faster and easier" to find safety information, thereby helping patients and providers "make well-informed decisions about medication use."

martedì 14 ottobre 2008

Hollywood Musicals

Per gli appassionati del grande musical Americano segnalo questo straordinario blog pieno di musica:
Hollywood Musicals

venerdì 10 ottobre 2008

Bill Evans trio (1965): Summertime



Fa sempre bene riascoltare ogni tanto Bill Evans !

lunedì 6 ottobre 2008

I siti delle grandi riviste


Una rivista fantastica sia per chi vuole aggiornarsi sia per chi suona, ricca di informazioni ma anche trascrizioni di assoli famosi. Ottimi articoli per studiare.

Downbeat, sito ricco di informazioni, soprattutto un archivio ricco di parte dei 74 (!) anni di articoli.

altri suggerimenti prossimamente..

martedì 30 settembre 2008

Depressione e cardiopatia ischemica

Depression and Coronary Heart Disease
Recommendations for Screening, Referral, and Treatment
A Science Advisory From the American Heart Association Prevention
Committee of the Council on Cardiovascular Nursing, Council on Clinical
Cardiology, Council on Epidemiology and Prevention, and
Interdisciplinary Council on Quality of Care and Outcomes Research
Endorsed by the American Psychiatric Association

Circulation. 2008;118:0-0

Questo articolo gratuitamente disponibile on line riporta le indicazioni della AHA sulla necessità di effettuare uno screening periodico, anche semplice, per definire l'insorgere dei sintomi della depressione, la cui prevalenza annua nel paziente cardiopatico è di circa il 9%. La presenza di depressione sembra anche modificare in peggio la prognosi del paziente

AHA Recommends Screening Patients with Coronary Heart Disease for Depression

Coronary heart disease patients should be routinely screened for depression -- initially with two simple items -- during every medical encounter, according to new recommendations from the American Heart Association.

The scientific advisory, released online in Circulation, says a recent large survey found that the 12-month prevalence of major depression in patients with cardiac disease is 9% -- nearly twice that in people without comorbid illness. They also noted that depressed heart patients have a worse prognosis.

"The opportunity to screen and treat depression in cardiac patients should not be missed, as effective depression treatment may improve health outcomes," the AHA advisory says.

Patients whose screening results are positive should be referred to specialists for diagnosis and treatment, it says. Their monitoring may include more frequent office visits, ECGs, or assessment of blood levels of medications.

lunedì 29 settembre 2008

Libri di Medicina on line ?

Questo blog, che segnalo ai colleghi medici, è una non disprezzabile fonte di risorse bibliografiche. Il diritto d'autore è poco considerato e quindi ognuno ne faccia l'uso che ritiene giusto.

lunedì 22 settembre 2008

Figli d'arte: Kenny drew Jr.

Tocco granitico ma swing eccellente per il figlio del grande Kenny Drew alle prese con Caravan

sabato 20 settembre 2008

www.amedeo.com



Questo sito, di cui non ho mai parlato. è un "must" per chi vuole mantenersi aggiornato in campo medico. Con una lunga storia alle spalle questo servizio bibliografico gratuito garantisce a migliaia di medici newsletter settimanali personalizzate con una scelta di articoli da riviste che ogni utente può scegliere in decine di aree tematiche.
Da provare.

giovedì 18 settembre 2008

Terapia dell'osteoporosi: linee guida

L'ACP ha pubblicato le nuove linee guida sulla terapia dell'osteoporosi.
Mi sembra interessante (al di là della terapia sostanzialmente immutata) il paragrafo sulla valutazione costo beneficio del trattamento e della oculatezza nello sceglierlo cercando se possibile di individualizzarlo il più possibile.
Qui l'articolo gratuito.

The American College of Physicians has released recommendations for the pharmacologic treatment of patients with low bone density or osteoporosis.

The guidelines, published in the Annals of Internal Medicine, are based on efficacy data from more than 100 randomized, controlled trials or meta-analyses, as well as safety data from nearly 500 articles.

Among the recommendations:

-- Clinicians should offer pharmacotherapy (e.g., bisphosphonates, raloxifene) to women and men who have osteoporosis or have experienced fragility fractures.
-- Providers should consider treatment for adults at risk for osteoporosis, especially those who have T scores between -1.5 and -2.5, are older than age 62, or are receiving glucocorticoids.
-- Clinicians should assess the potential benefits and risks of each drug option in each patient before deciding on treatment. (The Annals article includes a helpful table summarizing the benefits and harms of various treatments.)

mercoledì 17 settembre 2008

Good bye Ronnie Matthews

Ci ha lasciato (notizia appresa anche questa in ritardo) un'altro grande pianista dallo swing potente e di grande inventiva melodica, in gruppo per tanti anni proprio con Johnny Griffin. In questo video sono insieme al Village Vanguard più di 20 anni fa alle prese con Monk.

martedì 16 settembre 2008

Radio Jazz on line: un canale per il piano trio



Questo canale radio in streaming trasmette a beneficio degli appassionati, solo piano jazz in trio.
Un link consigliato.

domenica 14 settembre 2008

Addio a Johnny Griffin

Con vistoso ritardo ho appreso della scomparsa del "little giant" Johnny Griffin, che avevo visto alcuni mesi fa all'Auditorium di Roma. Un'altra leggenda che ci lascia. Ascoltiamolo in questo blues a tempo veloce e magari riascoltiamo le sue incisioni con Monk..

sabato 13 settembre 2008

Ahmad Jamal: Poinciana

Il piccolo grande gioiello di uno dei più grandi pianisti jazz viventi

giovedì 11 settembre 2008

Corretta gestione di una ferita cutanea


Vi segnalo questo breve video (circa 7 minuti) pubblicato e gratuitamente distribuito dal NEJM. Vengono presi in considerazione gli elementi base per la gestione di una ferita cutanea, dall'irrigazione alla sutura con colla.
Questo il link.

venerdì 25 luglio 2008

Buone vacanze !

Doctorbebop chiude per una breve pausa estiva, anche se in linea di massima le pubblicazioni riprenderanno tra fine Agosto e Settembre. Vi lascio con una scorpacciata di Kenny Barron che vi ricordo sarà il 1 Agosto (mio compleanno !!) a Viterbo.
Buone vacanze !





lunedì 21 luglio 2008

Tuscia in Jazz Festival


Questo il sito con il dettagliato e ottimo programma del Festival. Una personale preferenza per il 1 Agosto con Kenny Barron anche presente come didatta per una masterclass.

lunedì 14 luglio 2008

Sopravvivenza a 5 anni dall'infezione da HIV

Un recente articolo pubblicato su JAMA e riguardante uno studio di coorte evidenzia come la sopravvivenza dopo 5 anni dall'infezione da HIV sia identica ad una popolazione non infetta di riferimento.
I ricercatori hanno studiato delle coorti in paesi industrializzati nei quali i pazienti erano trattati con terapia antiretrovirale. La mortalitò rimane ancora differente, tra le due popolazioni, a 10 anni dall'infezione. Vi sono ampie speranze che il miglioramento della terapia medica riduca questo gap.
(
Bhaskaran K et al. Changes in the risk of death after HIV seroconversion compared with mortality in the general population. JAMA 2008 Jul 2; 300:51.)

Mortality Rates During First 5 Years of HIV Infection Similar to Rates in General Population

Survival in the first 5 years after HIV infection is now almost identical to that of demographically matched uninfected people, according to a JAMA report.

Researchers studied cohorts from industrialized countries in which patients have access to highly active antiretroviral therapy (HAART). In HIV-infected patients, they found that excess mortality in the first 5 years has been dropping steadily since 1996, when HAART became widely available. The authors point out that excess mortality is still evident in those infected for 10 years or more.

Writing in Journal Watch HIV/AIDS, Paul E. Sax observes that "the period of equal survival will probably lengthen as HIV treatment continues to improve."

lunedì 7 luglio 2008

Fumo: quanto ti costa ? Vedi "cost of smoking"

Questo piccolo simpatico programma ha il pregio di calcolare il costo, spesso non trascurabile, del fumo, va installato sul PC e poi visionato.
Da non trascurare è anche il costo in salute ovviamente.

giovedì 3 luglio 2008

Summertime .. alla Casa del Jazz


Questo articolo di Marco Molendini sul Messaggero introduce efficacemente alle prossime settimane alla casa del Jazz, inevitabilmente chiamate ... Summertime.

giovedì 26 giugno 2008

sabato 21 giugno 2008

Risonanza magnetica cerebrale funzionale e jazz



Gli scienziati Charles J. Limb e Allen R. Braun hanno reclutato 6 famosi pianisti Jazz per suonare una tastiera elettrica, appositamente progettata, mentre eseguivano una risonanza magnetica funzionale (fMRI) del loro cervello.
Osservando l’esito dell’esame gli studiosi hanno scoperto che alcune aree del cervello che vengono attivate nel momento in cui i musicisti iniziano a improvvisare sono le stesse in grado di rispondere alla domanda: “Parlami di te”.
Nell’articolo pubblicato, i ricercatori della Johns Hopkins University a Baltimore e del National Institute on Deafness and Other Communication Disorders affermano di aver localizzato la regione del cervello, chiamata corteccia prefrontale mediale (parte rostrale del lobo frontale che è, in ciascun emisfero, delimitato dalla scissura centrale di Rolando, dal solco del cingolo e dal solco dell’insula), che si “accenderebbe” ogniqualvolta i musicisti improvvisano e al contrario quelle che si deattivano.
La cosa interessante è che si tratta della stessa parte del cervello che viene attivata quando usiamo un pronome riflessivo, andando così ad avvallare l’idea che i musicisti jazz quando suonano esprimono effettivamente i loro sentimenti interiori.Charles Limb ha affermato: «Il jazz è come se fosse una autobiografia musicale».
Per valutare l’effettivo utilizzo delle aree cerebrali, agli stessi pianisti è stato chiesto di suonare delle scale musicali e dei semplici motivi memorizzati precedentemente.

(da Bioblog)

Dizzy & Oscar



Un incontro per festeggiare il 70mo compleanno di Dizzy Gillespie sulle armonie (in questo set) di All the things you are. Su You Tube reperibili altri duetti sempre nella stessa occasione, esempio Dizzy con Sonny Rollins e Hank Jones !!

mercoledì 18 giugno 2008

Diabete e depressione


Questo interessante studio esamina il non ben chiarito rapporto bidirezionale tra diabete e depressione. Se infatti i sintomi di depressione sono associati con lo sviluppo di diabete di tipo 2 non è ancora chiaro quanto il diabete sia un fattore di rischio per lo sviluppo di depressione. L'analisi di circa 5000 pazienti diabetici sembrerebbe confermare questa associazione bidirezionale. Associazione che tuttavia sembrerebbe attenuarsi intervenendo sullo stile di vita.
Rimando alla lettura dell'articolo per i particolare.

iabetes and Depression -- A Two-Way Street

Depression may modestly increase the risk for incident type 2 diabetes -- and treated diabetes may increase the risk for depression -- reports JAMA.

Researchers examined associations between diabetes and depression among roughly 6800 adults aged 45 to 84 who were without cardiovascular disease at enrollment.

The first analysis, conducted among the 5200 subjects without baseline diabetes, found that those with baseline depression had significantly increased risk for developing diabetes during 3 years' follow-up. Adjustment for lifestyle factors, however, attenuated this association.

In the second analysis, comprising 4800 adults without depression at baseline, those with treated diabetes had significantly increased risk for depression during follow-up -- an association that persisted in fully adjusted analyses.

The authors call for studies to "determine whether interventions aimed at modifying behavioral factors associated with depression will complement current type 2 diabetes prevention strategies." They also suggest that providers consider routine depression screening among patients under treatment for type 2 diabetes.

martedì 10 giugno 2008

Kelly, Coltrane, Getz !



Ottima quilità audio e video. Imperdibile.
I brani sono: Autumn leaves (Kelly), What's new (Coltrane), Moonlight in Vermont (Getz). Chiaramente Chambers e Cobb al basso e batteria.

mercoledì 4 giugno 2008

Screening per il diabete di tipo 2

Questo articolo riporta delle indicazioni sullo screening del diabete di tipo 2. Le conclusioni degli autori sono per una maggiore aggressività (nello screening) nei pazienti con PA>135/80 anche se asintomatici per diabete. Per valori di pressione inferiori non vi sono indicazioni allo screening. Un approccio troppo aggressivo ?

Screen Hypertensive Patients for Diabetes, USPSTF Advises

Patients with blood pressure above 135/80 mm Hg should undergo screening for type 2 diabetes, the U.S. Preventive Services Task Force recommends in the current Annals of Internal Medicine.

The group says that sustained pressure above 135/80 -- whether the patient is under treatment for hypertension or not -- should trigger screening. There is adequate evidence, the group reports, that lowering pressure below conventional target values in patients with diabetes will lower cardiovascular risks.

There is not enough evidence available to weigh the benefits of screening for diabetes in asymptomatic adults with lower blood pressure. However, according to the task force, screening normotensives on an individual basis may be useful if it "would help inform decisions about coronary heart disease prevention strategies."

The task force made its recommendations after reviewing evidence published since 2003, the date of its previous statement. In addition, the group withdrew a recommendation to screen patients with hyperlipidemia for diabetes.

giovedì 29 maggio 2008

Consigli per il trattamento della vertigine posizionale parossistica benigna


L'American Academy of Neurology ha pubblicato una interessante review sul trattamento della vertigine posizionale parossistica benigna (dei canali posteriori).
Oltre la descrizione della tecnica di riposizionamento dei canaliti, viene sottolineata, tra l'altro, la assenza di indicazioni all'uso di farmaci e la restrizione all'attività fisica dopo le manovre.

Guideline Issued for Benign Paroxysmal Positional Vertigo

The canalith repositioning procedure is a safe, effective therapy for patients with posterior semicircular canal benign paroxysmal positional vertigo, according to a new guideline from the American Academy of Neurology.

The guideline, based on a review of published literature, notes that while many experts believe the Semont maneuver is as effective as the canalith repositioning procedure, it can be considered only "possibly effective." Among the other conclusions:

-- Not enough evidence exists to recommend surgical interventions, medical treatments, or patient exercises.
-- No maneuvers can be recommended for horizontal canal and anterior canal benign paroxysmal positional vertigo.
-- There's not enough evidence to recommend postmaneuver restrictions on activity.
-- Mastoid oscillation is not likely to benefit the patient.

martedì 27 maggio 2008

Tommy Flanagan - Minor Mishap



Come si suona il piano jazz in solitudine (piano solo) ?
Così ad esempio.
Buon divertimento !!

domenica 25 maggio 2008

Google’s personal health record disponibile da domani

Il 26 Febbraio scorso avevo parlato d Google health come hosting per le informazioni sanitarie personale, un servizio per mettere a disposizione del medico dati personali e renderli disponibili on line on la massima facilità.
Ora il servizio è disponibile e visualizzabile (anche per un breve giro di prova) da domani. Questo il link

Google opened its personal health record system to the public on Monday.

Google Health, first tested among patients at Cleveland Clinic, allows users to import and link their records from selected providers and pharmacies. In addition, patients may store information on allergies and medications they're taking, and search for providers and online health tools.

A company executive says the health records are stored "at the highest level of security," according to the Associated Press.

sabato 24 maggio 2008

Il controllo domiciliare della pressione arteriosa



Questo interessante statement dell'AHA e dell'American Society of Hypertension affronta il problema dell'uso razionale del controllo domiciliare della pressione arteriosa.
Utile ad esempio il problema della valutazione comparativa tra i valori trovati in ambulatorio e a casa come anche il problema della ipertensione resistente a terapia. Il consiglio di misurare la PA 12 volte in una settimana (tre volte al giorno), la valutazione di quella che la classificazione USA definisce pre ipertensione sono a mio parere, inoltre, utili spunti di discussione.

Guidelines Urge Home BP Monitoring for Patients with Hypertension







Patients with hypertension should be encouraged to take regular readings with home blood pressure monitors -- just as those with diabetes check their blood glucose -- according to a new scientific statement released online by the American Heart Association, the American Society of Hypertension, and the Preventive Cardiovascular Nurses Association.







The article includes an algorithm for using home BP measurements to aid in clinical decision-making. To that end, patients with elevated BP at the office should take home measurements at least 12 times over a week. The preferred devices attach to the upper (usually nondominant) arm, have cuffs that inflate automatically, use oscillometric detection, and store results in memory.







Patients should bring their home monitors to the office to ensure they are using the proper technique and to calibrate their devices.

venerdì 23 maggio 2008

Frutta e Verdura: i colori dei fitocomposti


Vi propongo questo interessante post di Enrica Campanini scritto per Amicomeopatia:


Per usufruire dei benefici di frutta e verdura le linee guida per una sana alimentazione italiana e le raccomandazioni del Ministero della Salute consigliano di mantenere un consumo di frutta verdura e ortaggi a livello della “tradizione mediterranea”, quindi di portare i consumi di frutta e verdura ad almeno 5 porzioni al giorno. In ogni alimento vegetale sono presenti uno o più fitocomposti che ne determinano anche la colorazione. Ciò ha permesso alla scienza dell’alimentazione di raggruppare frutta e verdura in 5 gruppi.1.Bianco (quercetina e composti solforati): aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, funghi, porro, sedano; mela, pera). 2.Verde (carotenoidi e glicosinolati): asparago, agretti, basilico, bietola, broccolo, carciofo, cavolo, cetriolo, cicoria, cime di rapa, indivia, lattuga, prezzemolo, spinaci, zucchine; olive, kiwi. 3.Rosso (antocianine, licopene):anguria, arancia rossa, fragola, ciliegia; barbabietola rossa, pomodoro, rapa rossa. 4.Giallo (flavonoidi e caroteni): albicocca, arancia, kaki, limone, mandarino, melone, nespola, pesca, pompelmo; carota, peperone, zucca . 5.Blu-viola (antocianine e caroteni): frutti di bosco, fico, prugna, uva nera; melanzana, radicchio.
Pellati R., Rassegna: Functional foods:nuove ricerche sulla composizione degli alimenti . M.D., annoXV, numero 15-30 aprile 2008, pp.31-35.
L’articolo può essere letto qui

sabato 17 maggio 2008

Nuove linee guida all'uso dei device cardiaci impiantabili



Questo il link per le nuove linee guida congiunte dell'AHA, American College of Cardiology e Heart Rhytm Society sulle indicazioni all'uso dei device cardiaci impiantabili (pacemaker e defibrillatori).


Updated Guidelines Released for Use of Implanted Cardiac DevicesThe American College of Cardiology, American Heart Association, and Heart Rhythm Society together have published updated guidelines for using implantable cardiac devices.The recommendations, released Thursday at the Heart Rhythm Society's annual meeting, cover pacemakers, implantable cardioverter-defibrillators, and cardiac resynchronization therapy devices. Highlights include new indications for use, as well as guidance on patient follow-up.

martedì 13 maggio 2008

Umbria Jazz 2008


E' online il programma di Umbria Jazz 2008.
Alcuni grandi nomi, alcune star ma a mio parere un programma un pochino inferiore a quello dell'anno scorso.
Qui il sito della manifestazione.

mercoledì 7 maggio 2008

Osteoporosi maschile: linee guida


L'American College of Physicians ha redatto delle linee guida per lo screening dell'osteoporosi nell'uomo.

I punti essenziali:

1- Valutazione periodica del rischio di fratture deve iniziare dopo i 65 anni

2- i fattori di rischio sono: età superiore a 70 anni, BMI <25,
inattività fisica, uso di corticosteroidi, terapia anti androgenica, storia di fratture da osteoporosi, calo ponderale >10%.


Male Osteoporosis Screening Guideline IssuedThe American College of Physicians has issued a clinical practice guideline on screening men for osteoporosis. The guideline appears in the current Annals of Internal Medicine.The College's subcommittee concludes:-- Periodic assessments for osteoporotic fracture risk should start in men before age 65.-- Factors that increase risk include age >70, body mass index <25,>10%, physical inactivity, corticosteroid use, androgen-deprivation therapy, and previous fragility fracture.-- Men at increased risk should undergo screening with dual-energy x-ray absorptiometry.

domenica 4 maggio 2008

Kenny Barron e Brad Mehldau a Umbria jazz 1999

Questo è un'incontro particolare tra due musicisti di diversa estrazione e cultura. Personalmente lo trovo molto interessante, se lo vivete come un duello per me il vincitore ( e anche di parecchio) è Kenny Barron. Ma si accettano pareri contrari..

mercoledì 30 aprile 2008

Il placebo e le sue componenti.


Questo interessante lavoro pubblicato nell'ultimo numero del BMJ analizza le tre differenti componenti dell'effetto placebo (osservazione e valutazione dell paziente, terapia placebo, successivo rapporto medico paziente di supporto) in pazienti affetti da sindrome del colon irritabile allo scopo di valutarne il differente impatto terapeutico.

Il gruppo di pazienti è stato trattato con "agopuntura placebo", cioè senza attenzione ai punti trattati e successivamente sono stati studiati due gruppi, uno dei due con maggiore attenzione al rapporto medico paziente nel corso delle sei settimane di trattamento, l'altro mantenendo un rapporto con il paziente più formale.

La conclusione riporta una netta differenza tra i due gruppi, in favore del gruppo trattato dal medico con supporto psicologico maggiore. Gli autori considerano quindi questa parte del processo terapeutico come la più importante.

martedì 29 aprile 2008

Il sito dedicato a John Hicks



Questo bel sito è dedicato al ricordo di John Hicks, un pianista di gran classe che non ha sempre avuto la ribalta dei media pur essendo molto stimato dai musicisti e di cui ci eravamo già occupati in passato.

Tra le varie sezioni del sito numerosi clip musicali estratti da alcuni dischi.

lunedì 28 aprile 2008

NPR Music


In questo interessante sito, ricco di musica sia classica che jazz, vi segnalo un intero concerto del vecchio leone Toots Thielemans, disponibile online e registrata nel 2007 al Tanglewood Jazz Festival.

venerdì 25 aprile 2008

I derivati dell'Artemisia Annua nel trattamento della Malaria da P. Falciparum


Questo articolo, provvisto di un caso clinico, gratuitamente disponibile sull'ultimo numero del NEJM fa il punto sull'uso razionale dei derivati dell'Artemisia per il trattamento della Malaria da Plasmodium Falciparum.
Questo gruppo di farmaci, fino a poco tempo fa consigliati in associazione alla Meflochina, stanno guadagnando terreno nelle linee guida internazionali come possibile terapia, da soli, della malaria.
L'uso millenario che ne è stato fatto nella Medicina tradizionale cinese per il trattamento della malaria rappresenta una interessante contaminazione tra medicina "evidence based" e medicina tradizionale di una determinata cultura.

domenica 20 aprile 2008

La storia del jazz in una foto (A Great Day in Harlem)


E'possibile esplorare gran parte della storia del jazz guardando una foto ? Questa impresa impossibile riuscì nell'Agosto del 1958 ad Art Kane che riunì su un marciapiede di Harlem la crema del jazz dell'epoca, con alcune eccezioni (es. Miles Davis). La foto è straordinaria ed è possibile studiarla passo passo in questo sito a lei dedicata.

Buon divertimento !

(grazie a planetjazz per il suggerimento)

giovedì 17 aprile 2008

Le droghe furbe

Questo interessante sito dell'Istituto Superiore di Sanità, l'Osservatorio per il fumo,l'alcol e le droghe, contiene molte interessanti sezioni, ma soprattutto un bel libro in PDF, scaricabile gratuitamente e che analizza in dettaglio la farmacologia, gli effetti collaterali e la disponibiltà sul mercato italiano o estero di tante sostanze ad effetto eccitante o allucinogeno spesso presenti in bevande o anche aquistabili su internet, le cosiddette "smart drugs" o droghe furbe.

martedì 15 aprile 2008

Il trio di Carlo Mezzanotte

Un piacevole (e consigliato) ritorno..

CARLO MEZZANOTTE TRIO
"Piano Possibile"

Carlo Mezzanotte - pianoforte, composizione
Pierpaolo Ranieri - contrabbasso
Marco Rovinelli - batteria
Martedì 22 Aprile 2008 - ore 22.00

Al BeBop
via Giulietti 14 (Testaccio)
tel. 06/57288959

martedì 8 aprile 2008

Ipertensione resistente al trattamento


Questo articolo pubblicato sull'ultimo numero di Hypertension esamina in modo dettagliato ma sintetico l'approccio al problema dell'ipertensione arteriosa resistente al trattamento farmacologico. Dagli errori nella misurazione alle cause di ipertensione secondaria ai suggerimenti per le migliori associazioni farmacologiche.

Resistant Hypertension: AHA Committee Offers Recommendations

A committee of the American Heart Association has issued a review of resistant hypertension in the journal Hypertension.

The committee advises:

-- care in the technique of taking blood pressure, which can itself lead to errant diagnoses;
-- ruling out the "white-coat effect" by use of ambulatory monitoring, if necessary;
-- looking for secondary causes of hypertension, such as obstructive sleep apnea, renal artery stenosis, and primary aldosteronism;
-- encouraging weight loss, moderation in drinking, and salt restriction;
-- maximizing diuretic therapy, while considering the addition of a mineralocorticoid receptor antagonist;
-- combining agents with different mechanisms of action, such as an ACE inhibitor and a calcium channel blocker.

The article includes a simple, helpful chart that outlines diagnostic and treatment recommendations.

lunedì 7 aprile 2008

Soluzione del quiz


Era Peterson ! In una delle poche uscite come cantante.

mercoledì 2 aprile 2008

Defrillatore automatico a casa. Ci sono benefici ?


Un defibrillatore automatico domestico non sembra offrire benefici in termini di sopravvivenza a pazienti affetti da cardiopatia ischemica che hanno già avuto un infarto. Sono queste le conclusioni di uno studio pubblicato nell'ultimo numero del NEJM in cui sono stati seguiti 7000 pazienti (con un precedente IMA anteriore che non erano candidati all'impianto di un defibrillatore) per tre anni e randomizzati per avere o no a casa un defibrillatore automatico. Nei 3 anni di follow up ci sono state 450 morti improvvise senza significative differenze statistiche tra i due gruppi.

In-Home Automated Defibrillators Offer No Mortality Benefit

Putting automated external defibrillators (AEDs) in the homes of patients who've had myocardial infarctions does not lower mortality risk, according to a study published online in the New England Journal of Medicine.

Some 7000 patients with previous anterior-wall MIs who were not candidates for implantable defibrillators were randomized to have, or not have, AEDs in their homes. During roughly 3 years of follow-up, there were 450 deaths, with about one-third resulting from sudden cardiac arrest. The rate of death from any cause or sudden cardiac death did not differ significantly between the groups.

Home AEDs were used in 32 patients, of whom 14 received appropriate shocks. Only 4 survived beyond 48 hours.

The researchers note: "The very low event rate, the high proportion of unwitnessed events, and the underuse of AEDs in emergencies, rather than a lack of device efficacy, appear to explain these results."

domenica 30 marzo 2008

Ahmad Jamal trio all'Auditorium


Ahmad jamal (pianoforte)
James Cammack (contrabbasso)
Idris Muhammad (batteria)

Giovedì sera all'Auditorium in scena Ahmad Jamal, classe 1930, ma alla tastiera una invidiabile energia da trentenne.
Il concerto è stato forse uno dei più intensi che abbia ascoltato negli ultimi anni, ricco di tensione ritmica, armonica e melodica. Un trio perfetto nell'interplay e nello scambio delle parti, una piccola orchestra come piace definirla al pianista di Pittsburgh.
Il pianismo di Jamal, per troppo tempo poco apprezzato dal pubblico, è stato un vulcano di alternanze ritmiche, un continuo rincorrersi di block chords e linee a singole note, staccati dallo swing devastante e pedali ritmici ossessivi. Il tutto assemblato con un grande gusto e soprattutto senza mai scadere nell'eccesso. Un pianismo raffinato tecnicamente e melodicamente che non scivola mai nel cattivo gusto o nel ripetitivo.
In conclusione un'altra grande lezione di piano jazz

mercoledì 26 marzo 2008

Nuovo quiz

E' on line il nuovo quiz, forse troppo facile o forse..facile solo apparentemente.
Buon ascolto (ascoltate anche il pianoforte)

martedì 25 marzo 2008

McCoy Tyner - Giant Steps



Questa è veramente una scoperta casuale girando su You Tube, e francamente notevole. Grande McCoy.

lunedì 24 marzo 2008

Winton Kelly



Pasquetta con lo swing del grande Winton Kelly

giovedì 20 marzo 2008

La soluzione del quiz


Deludente prestazione al quiz musicale, nessuno ha indovinato chi era il sassofonista !! Era Art Pepper insieme alla ritmica per eccellenza di quegli anni, quella di Davis:
Garland, Chambers, Jones.
Al prossimo quiz

Appendicectomia endoluminale

Il Corriere della Sera di oggi riporta la notizia di un intervento di appendicectomia effettuato a San Diego tramite la bocca, la cosiddetta "appendicectomia endoluminale". Al momento non ho ulteriori dati o dettagli da aggiungere, è comunque da ricordare come questo tipo di chirurgia che utilizza gli orifizi naturali sia, anche se in fase sperimentale, in forte evoluzione.

martedì 18 marzo 2008

Petizione per l'accesso gratuito alla Cochrane Library


Tra due giorni scade il termine per una petizione online per rendere gratuitamente accessibile il database della Cochrane Library.
L'indirizzo a cui accedere é:

http://cochrane.epetitions.net/


Mi sembra una iniziativa a cui aderire senza riserve.

sabato 15 marzo 2008

Il concerto di Barry Harris

Barry Harris trio
Roma 14 Marzo 2008

Domanda: è possibile essere obbiettivi quando si ascolta, a 5 metri dal pianoforte, una delle ultime leggende del piano jazz, uno degli ultimi pianisti viventi ad aver accompagnato i grandi del bebop ? Credo che porsi il problema sia già un buon punto di partenza ma alla fine credo anche che sia un falso problema. Barry Harris con i suoi quasi 70 anni di musica sulle spalle, va oltre le normali categorie estetiche e punta diritto all'anima dello spettatore, alle sue emozioni. Da uno standard all'altro, da una ballad a un blues o a un pezzo a tempo veloce tutto il concerto è stata una continuo immergersi nelle originali atmosfere bebop ma asciutte, essenziali, prive di orpelli o fronzoli. Ogni pezzo un omaggio ai vecchi amici, Tony Scott, Monk, Gillespie, Parker. Ogni nota, ogni frase era logicamente inserita in una costruzione musicale semplice ma ricca di pathos. A mio parere su tutti un "Round Midnight" a tempo medio di grande intensità e ricco di blues feeling.
Una grande lezione di piano jazz.

mercoledì 12 marzo 2008

Agopuntura e fecondazione in vitro



Questo interessante articolo riporta i risultati di una metanalisi che ha utilizzato i dati provenienti da studi che hanno coinvolto circa 1400 donne che si sottoponevanno a fertilizzazione in vitro. L'agopuntura era usata in Cina per regolare la funzionalità ormonale e mestruale femminile e il suo meccanismo di azione sembra legato nel favorire la fertilizzazione a tre elementi: il rilascio di neurotrasmettitori che favoriscono il rilascio di ormoni gonadotropi, la stimolazione del flusso ematico uterino inibendo l'attività simpatica dell'utero, il rilascio di oppioidi endogeni che inibiscono la risposta allo stress.
Il risultato di questa metanalisi è che l'agopuntura sembra favorire in modo statisticamente significativo l'attecchimento dell'ovulo fecondato e il proseguimento della gravidanza.

Women Given Acupuncture at Embryo Transfer Do Better in IVF

Giving women acupuncture as a complementary therapy around the time of embryo transfer seems to heighten the success rate of in vitro fertilization (IVF), a BMJ meta-analysis reports.

Investigators evaluated seven randomized trials comprising nearly 1400 women during single cycles of IVF. Eligible trials used either sham acupuncture or no adjuvant treatment in controls, and performed acupuncture within a day of embryo transfer. (Trials using non-needle acupuncture techniques, such as laser or electro-acupuncture, were excluded.)

Acupuncture favored success for clinical pregnancy (odds ratio, 1.65), ongoing pregnancy (1.87), and live birth (1.91). The investigators calculated an NNT of 10 to achieve one additional clinical pregnancy.

The authors say estimates of the effects of acupuncture on IVF are "significant and clinically relevant," albeit "somewhat preliminary," given the need for more confirmatory data.

lunedì 10 marzo 2008

Screening per il tumore del colon: nuove linee guida

Il link che propongo rimanda alle nuove linee guida pubblicate su Cancer Journal for Clinicians da parte dell'American Cancer Society. Interessante notare come compaia per la prima volta, negli studi per lo screening, la colonscopia virtuale vale a dire la colonscopia fatta tramite TAC.

Queste a grandi linee le opzioni per lo screeening:
- sigmoidoscopia flessibile ogni 5 anni
- Clisma opaco ogni 5 anni
- Colonografia TAC ogni 5 anni
- Colonscopia ogni 10 anni

A questi test va aggiunta la ricerca del sangue occulto annuale.


New guidelines for colorectal cancer screening for the first time endorse the use of the stool DNA test and computed tomographic colonography, also known as virtual colonoscopy.

The updated guidelines for screening average-risk people aged 50 or older -- published online in CA: A Cancer Journal for Clinicians -- were issued by the American Cancer Society, the American College of Radiology, and three gastroenterology groups.

Also for the first time, the guidelines declare a preference for tests that can detect both cancer and precancerous polyps so that future cancers can be prevented. The groups endorse the following options for detecting both adenomatous polyps and cancer:

-- Flexible sigmoidoscopy every 5 years
-- Double-contrast barium enema every 5 years
-- Computed tomographic colonography every 5 years
-- Colonoscopy every 10 years

For primarily detecting cancer, the groups recommend the following test options if they have high sensitivity:

-- Guaiac-based fecal occult blood test annually
-- Fecal immunochemical test annually
-- Stool DNA test (the test interval remains uncertain, although the manufacturer recommends every 5 years)

Un nuovo quiz

Un nuovo quiz nella barra laterale, stavolta è un sax da indovinare.
Troppo facile ?

venerdì 7 marzo 2008

La soluzione del quiz

Era il trio di Red Garland nel disco "Groovy". Vi lascio ancora un giorno ascoltare lo swing solido e raffinato di Garland, che solo un anonimo ha indovinato, probabilmente riconoscendo le tipiche sonorità dei suoi block chords.
A seguire un nuovo quiz.

martedì 4 marzo 2008

BPCO e spirometria: è utile nello screening dell'adulto ?

Qui sono reperibili le linee guida dell' ACP sull'uso della spirometria nello screening per la BPCO nell'adulto.
La conclusione, valutando la possibilità degli effetti benefici al fine di cogliere le possibili esacerbazioni della malattia, e la efficacia della terapia non consigliano l'uso sistematico della spirometria nello screening della BPCO nell'adulto.

Guidelines Recommend Against Screening for COPD with Spirometry

The U.S. Preventive Services Task Force has recommended against using spirometry to screen asymptomatic healthy adults for chronic obstructive pulmonary disease, according to guidelines published early online by the Annals of Internal Medicine.

The authors estimated that the number needed to screen with spirometry to defer a single exacerbation ranged from 400 in older patients (aged 70 to 74 years) to 2500 in younger patients (aged 40 to 49 years). Given the time and effort required, the authors say there is "at least moderate certainty that screening for COPD using spirometry has no net benefit."

Instead, patients should be offered counseling and medication to help them quit smoking. Patients 50 years and older should receive the influenza vaccine every year, and those 65 years and older should receive the one-time pneumococcal vaccine.

sabato 1 marzo 2008

Giant steps



Una bella animazione del solo di Coltrane. La migliore a onor del vero su Mondo Jazz, comunque questa una medaglia d'argento se la merita.

venerdì 29 febbraio 2008

Quiz del mese

Nella barra laterale è possibile ormai ascoltare da alcune settimane un brano musicale in cui un pianoforte più o meno ignoto duetta con sax alto anch'esso sconosciuto sulle note di Cotton Tail. Viste le richieste che da più parti mi sono pervenute di sciogliere il mistero ecco la soluzione e per tutti un appuntamento a giorni per la pubblicazione di un nuovo..quiz.
Qui la soluzione.

giovedì 28 febbraio 2008

Barry Harris a Roma dal 10 al 14 Marzo


Dal 10 al 14 Marzo a Roma (Felt Club) una delle ultime leggende viventi del piano jazz.
Per informazioni: annapantuso@hotmail.com (339/3383139)

martedì 26 febbraio 2008

Google’s personal health record

La disponibiltà di documentazione clinica di un paziente da parte di un medico o di una struttura diversa da quella usuale di riferimento è spesso un problema. E' infatti comune che un paziente, spesso in situazioni di urgenza, non porti con sè documentazione su precedenti patologici.
Un progetto pilota della Cleveland Clinic ha utilizzato Google ( Google’s personal health record) come hosting per i dati medici di 10.000 pazienti per cercare di ovviare a questo problema. Questo tipo di iniziativa chiamata Web-based personal health records interessa sempe di più varie aziende informatiche e grandi strutture mediche Americane, come ad esempio il progetto simile targato Microsoft e chiamato HealthVault.
Questo il link al blog del NY Times

venerdì 22 febbraio 2008

Jazzinamerica.org

Questo è un sito di notevole spessore soprattutto per la quantità di documentazione presente e anche per aspetti ludici quali alcune iniziative culturali sotto forma di lezioni. Una, molto interessante, già segnalata alcuni giorni fa da Mondo Jazz sulla storia del Jazz attraverso i suoi stili e guidata da Herbie Hancock; un'altra altrettanto interessante sul blues già completa in tutte le sue lezioni. Tutto ciò condito da bellissimi clip audio e video.
Imperdibile.

lunedì 18 febbraio 2008

Ultranovantenni: due studi su centenari e fattori di rischio

Due recenti studi pubblicati su Archives of Internal Medecine affrontano il problema di studiare il rapporto fattori di rischio (diabete, ipertensione, BPCO) e longevità. Nulla di nuovo nei risultati, la percetuale di centenari affetti da queste condizioni era bassa e tutte erano ben controllate, in quasi tutti i pazienti studiati si è evidenziato come l'attività fisica conferisse una riduzione del rischio di morte. Tra l'altro viene notato come sicuramente un'età così avanzata non è più associata alla disabilità di una volta forse grazie ad una maggiore aggressività delle terapie mediche.
Personalmente credo ancora che a farla da padrone sia il codice genetico.

Factors Favoring Longevity; Disability at 100

Exceptional longevity is neither so elusive nor as disabling as was once thought, according to two studies in Archives of Internal Medicine.

Researchers in the first study examined the factors associated with living to age 90 and beyond in a cohort of the Physicians' Health Study followed for some 25 years. Among men born before 1916, the presence of one of five risk factors at age 70 reduced the adjusted odds of survival to age 90. The risk factors (and their associated hazard ratios for dying before 90) were smoking (2.10), diabetes (1.86), obesity (1.44), and hypertension (1.28). Regular exercise conferred a 30% lower mortality risk.

In the second study, researchers studied disease and disability among centenarians and found that about a third had suffered from a disabling condition like COPD, diabetes, or dementia for over 15 years and that most required either minimal or no assistance in their daily lives.

An editorialist offers wryly that, although the successfully aged may have undefined reserves, "an alternative explanation might be that their primary care physicians aggressively treated their chronic illnesses rather than assume ageist nihilism about treating the oldest old."

martedì 12 febbraio 2008

Jazz Colours: una nuova rivista di jazz



Una nuova rivista con un ambizioso programma ma sicuramente con un formato, il PDF direttamente nella casella di posta elettronica, molto attraente.

" Una email-zine, allora, in formato PDF. Con il vantaggio di non dover litigare con mogli e figli per l'accumulo della carta in un angolo, che prima o poi si dovrà liberare, ma che è già più d'un lustro che sta là a mangiar polvere. Perché poi si sa, le case moderne non hanno più gli studi che potevano permettersi i nostri nonni, e alle care riviste per sopravvivere non resta che languire ammuffendo poco a poco giù in cantina" (Antonio Terzo)

Questo il sito. Grazie a Mondo jazz per la segnalazione.

giovedì 7 febbraio 2008

LE NUOVE LINEE GUIDA PER LA DIAGNOSI E LA TERAPIA DEL DIABETE



Diabetes Care ha pubblicato l'aggiornamento 2008 delle linee guida per la diagnosi e la terapia del diabete.
On line free in questo sito

lunedì 4 febbraio 2008

Hank Jones & Kenny Drew : Take the A train



A volte ho avuto difficoltà nello scegliere la musica da inserire nei post,prendendola da You Tube, tale la ricchezza di offerta. Qui non ho praticamente avuto nessun minimo dubbio, per la qualità degli interpreti a mio parere in serata di grazia.

Bevande dolci e rischio di Gotta

In questo articolo pubblicato nell'ultimo numero del BMJ, vengono riportati dei dati interessanti sull'aumentato rischio di gotta non solo per i consumatori di purine ma anche di fruttosio, soprattutto contenuto in bevande dolci (Coca cola, Pepsi, succhi di frutta). L'osservazione è stata effettuata su 755 pazienti (in una coorte di quasi 46.000) lungo un periodo di 12 anni.

Sugar-Sweetened Soft Drinks, Fructose Linked with Increased Gout Risk in Men

High consumption of sugar-sweetened soft drinks and fructose may increase the risk for gout in men, BMJ reports.

More than 46,000 male health professionals aged 40 to 75 completed food-frequency questionnaires at baseline and every 4 years thereafter. During 12 years' follow-up, 1.6% developed gout.

After multivariable adjustment, gout risk rose significantly with increasing consumption of sugar-sweetened soft drinks. Compared with men who consumed less than one sugary soft drink a month, those consuming five to six drinks a week had a 29% increased risk; one a day, a 45% increase; and two or more daily, an 85% increase. Risk also rose with increasing consumption of other high-fructose products, such as fruit juice, apples, and oranges.

As a potential mechanism underlying the association between fructose and gout risk, the authors note that fructose increases ATP degradation to AMP, thereby increasing production of uric acid.

giovedì 31 gennaio 2008

Il cioccolato e le ossa. Aumenta il rischio di osteoporosi ?

Riporto da Nutrizione 33 questo articolo, per gli amanti del cioccolato come me.

Accanto alle molteplici proprietà benefiche del cioccolato ve ne sarebbe una non troppo salutare secondo quanto hanno osservato alcuni ricercatori americani che hanno lanciato l'allarme. Gli studiosi hanno analizzato le abitudini alimentari di oltre 1000 donne di età compresa tra 70 e 85 anni ponendo l'accento sui consumi abituali di cioccolato e di bevande a base di cacao. Le donne venivano randomizzate in due gruppi uno dei quali assumeva calcio in forma di supplemento e l'altro riceveva nella stessa misura un placebo. Dopo alcune settimane di osservazione sono state rilevate le misure di mineralizzazione ossea evidenziando che le donne che abitualmente mangiavano cioccolato non più di una volta la settimana mostravano un'architettura ossea più forte rispetto alle consumatrici assidue che ne mangiavano almeno una volta al giorno. Tra l'altro i supplementi di calcio non mostravano effetti degni di nota. La scoperta non è certo rassicurante per gli amanti del cioccolato e per giunta l'allarme giunge a poco più di un mese di distanza da un'altra pubblicazione che invece rinnovava i benefici del cioccolato per la prevenzione del rischio cardiovascolare e, quindi, anche a consolazione sarebbe meglio andare cauti nelle valutazioni.


American Journal of Clinical Nutrition

J. M. Hodgson et al


Nutraingredient.com
Breaking News on Supplements & Nutrition - North America

venerdì 25 gennaio 2008

Un anno di Doctorbebop

E siamo ad un anno di vita, 195 post, e molta sorpresa per il discreto successo ottenuto e i consensi avuti da blogger navigati e non. Il blog ha passato da poco i 10,000 accessi con una media giornaliera di visite tra le 40 e 50. Purtroppo il record di 160 accessi il giorno in cui ero l'unico su internet a ricordare Anthony Forsythe, l'amico morto tragicamente in un incidente sul lavoro.
Due ringraziamenti su tutti, a Mondo Jazz per avermi nominato tra i blog più interessanti dell'anno e a Bioblog per aver accettato di collaborare.
Grazie anche a tutti quelli che sono, timidamente e non, intervenuti con commenti sui post. Unico quesito: mai il commento di un medico a un post di Medicina. Boh!

mercoledì 23 gennaio 2008

Consumo di caffeina in gravidanza e rischio di aborto spontaneo



Uno studio pubblicato recentemente sull'American Journal of Obstetrics & Gynecology ha studiato l'effetto e i rischi in gravidanza del consumo eccessivo di caffeina.
Fortunatamente il rischio sensibile di aborto spontaneo (circa raddoppiato) è stato rilevato in donne che assumevano 200 mg o più di caffeina al giorno. Il dato fa riferimento alla tazza di caffè "americano", per fare un parallelo con l'espresso, una tazzina contiene una quantità media di caffeina che varia tra i 40 e gli 80 mg.

High Caffeine Intake During Pregnancy Increases Risk for Miscarriage

High caffeine consumption early in pregnancy increases risk for miscarriage, according to a study in the American Journal of Obstetrics & Gynecology.

Roughly 1000 women in the San Francisco area completed interviews at a median 71 days' gestation about the type and amount of caffeine they consumed. After adjusting for potential demographic and lifestyle confounders, as well as nausea and vomiting, researchers found that women who consumed 200 mg of caffeine or more (e.g., 10 oz. or more of coffee or five 12-oz. cans of caffeinated soft drinks) daily had more than double the risk for miscarriage by 20 weeks' gestation (hazard ratio, 2.23).

The authors conclude that "it may be prudent to stop or reduce caffeine intake during pregnancy."

domenica 20 gennaio 2008

Il clavicembalo di Chiara Massini



Ho scelto questo post musicale con una piccola deviazione sulla Musica Classica per ascoltare l'aria delle variazioni Goldberg dal clavicembalo di Chiara Massini.
Qui il sito dell'interprete, romana di nascita ma viennese di adozione.

domenica 13 gennaio 2008

Nuove linee guida: allattamento al seno e prevenzione dell'atopia



L'American Academy of Pediatrics ha pubblicato un nuovo documento sulle evidenze relative allo sviluppo di allergie in bambini non allattati al seno:
I punti salienti sono:

1- i bambini ad alto rischio per allergie (es. un parente di I° grado con malattia atopica) beneficiano dell'allattamento al seno nei primi 4 mesi

2- bambini allattati al seno per almeno 3 mesi hanno un rischio minore di sviluppare asma;

3- cautele dietetiche della mamma durante la gravidanza o l'allattamento non sembrano influire sullo sviluppo di allergie;
Per il documento completo qui il link.

Revised Guidelines on Early Dietary Intervention for Atopy Prevention

Breast-feeding helps some infants avoid atopy, but limited evidence exists that other nutritional interventions affect the development of atopic disease in children, according to the American Academy of Pediatrics.

The new guidelines, appearing in Pediatrics, replace a policy statement issued in 2000. The academy's committee concludes that:

-- infants at high risk for atopy (i.e., those having first-degree relatives with atopic disease) show benefit from exclusive breast-feeding for at least 4 months;
-- infants exclusively breast-fed for at least 3 months are at lower risk for asthma;
-- maternal dietary restrictions (e.g., avoiding peanuts, cow's milk) during pregnancy and breast-feeding aren't supported by evidence;
-- any protection against asthma afforded by early exclusive breast-feeding cannot be shown beyond age 6;
-- "modest evidence" exists that if high-risk infants are not exclusively breast-fed, they will have a lower risk for atopic dermatitis if given extensively or partially hydrolyzed formula.

domenica 6 gennaio 2008

Esanum



Dedico questo primo post del 2008 ad una piattaforma di discussione per medici, uno spazio virtuale, un forum multispecialistico in cui incontrarsi e discutere.
Sull'esempio di "Sermo" analoga e ormai prestigiosa iniziativa USA, Esanum tenta di aggregare più professionisti possibile. Un tentativo lodevole e già attivo in Germania.
Invito tutti a partecipare:
www.esanum.it