venerdì 24 ottobre 2008

Aggiornate le linee guida per il trattamento del diabete di tipo 2


La American Diabetes Association insiema alla European Association for the Study of Diabetes hanno aggiornato le linee guida del 2006 per la gestione dell'iperglicemia nel diabete di tipo 2. Qui il link al documento. Tra le altre cose da notare la scomparsa del Rosiglitazone dalle raccomandazioni dopo le evidenze di un aumento del rischio di eventi cardiovascolari associati alla sua assunzione. Sempre importanti le modificazioni dello stile di vita e la metformina come primo farmaco nel trattamento dopo la diagnosi.

ADA Updates Algorithm for Management of Hyperglycemia in Type 2 Diabetes

The American Diabetes Association and the European Association for the Study of Diabetes have updated their 2006 consensus statement for managing hyperglycemia in type 2 diabetes. The newer version, in Diabetes Care, includes additional information on thiazolidinediones.

Among the updates:

-- Exenatide or the thiazolidinedione pioglitazone may be considered for patients in whom hypoglycemia is particularly undesirable, such as those holding hazardous jobs.
-- Rosiglitazone, which has been linked to increased risk for MI, is no longer recommended.

The groups continue to advise the following:

-- Patients should strive to achieve and maintain hemoglobin A1c levels under 7%.
-- At diagnosis, physicians should begin treatment with lifestyle intervention and metformin.
-- If that regimen does not achieve or sustain the glycemic goals, then additional medications (e.g., sulfonylureas, basal insulin) should be started within 2 to 3 months.
-- If the above therapies do not work, then insulin should be started or, if already begun, intensified.

2 commenti:

Alessandra ha detto...

il vostro è un blog molto interessante: non avevo mai visto una così bizzarra commistione tra medicina e musica. vi sto leggendo da un po', ma oggi ho deciso finalmente di farvi avere la mia opinione :-)
magari non ve ne importa niente, però, insomma, continuerò a leggervi! ciao ciao

Dr. Silvia Capasso ha detto...

Grazie mille: ho passato la mattinata a cercare l'algoritmo e l'ho trovato solo per merito del tuo link.
Complimenti per il lavoro